26/07 - 31/07/2016

Notizie

Indietro

La Finestra Papale: “Permesso”, “Grazie”, “Scusa”

2016-07-28 / Papież Franciszek


Dopo la cerimonia di benvenuto a Błonia, Papa Francesco è tornato in via Franciszkańska in papamobile. Dopo le 20:00 è apparso alla finestra per parlare con i pellegrini riuniti. Anche alcune coppie fresche di matrimonio erano con loro. Molti di loro vestiti proprio come il giorno del loro matrimonio. L’idea di invitare ogni giorno un gruppo diverso alla finestra è nata nel Dipartimento degli Eventi Principali.


“Io lavoro nel Comitato Organizzatore Locale della GMG e la maggior parte dei miei amici era vestita come il giorno del matrimonio. Il coordinatore di questo progetto, Weronika Griszel, ha contattato sposi da varie parti della Polonia, e così ha invitato anche noi. Non avrei mai pensato che dopo appena tre mesi avrei indossato di nuovo il mio vestito da sposa. Sono molto felice che il mio aspetto esteriore può promuovere il sacramento del matrimonio, il cui significato è messo in discussione sempre da più giovani in questi giorni”, dice Aleksandra Żak.


Rivolgendosi alla folla, il Papa ha toccato il tema del matrimonio.


“Non è facile mettere su famiglia. Non è facile compromettere la vita per sempre. Ci vuole coraggio. Ed io mi congratulo con voi, perché voi avete coraggio”, ha detto il Papa agli sposi. Ha anche parlato di tre parole che possono aiutare nella vita matrimoniale, che è piena di difficoltà: “permesso”, “grazie”, e “scusa”.


“Sempre chiedere al coniuge: la moglie al marito e il marito alla moglie: “Cosa ne pensi? Pensi che si possa fare?” La seconda parola è una di gratitudine. Quante volte un marito deve dire a sua moglie “grazie” e quante volte una moglie deve dire a suo marito “grazie”. E la terza parola è “scusa”. È una parola molto difficile da dire. In un matrimonio, sia il marito che la moglie, spesso commettono degli errori. Bisogna essere consapevoli di questo e chiedere perdono. Chiedere perdono fa molto bene ”, ha spiegato il Santo Padre.


“Le parole pronunciate da Francesco si riferiscono ai matrimoni di ogni età. Sono ancora applicabili per noi dopo 17 anni. Vediamo quanto sia importante consultarsi reciprocamente su tutti i piani, perché la vocazione al matrimonio è una vocazione all'unità. Se non c’è accordo, allora le scuse sono necessarie. Non è facile seguire le direzioni del Papa, perché  il matrimonio è un cammino in cui c’è sempre qualcosa da sistemare”, dicono Agnieszka e Adam Bielawski da Wilczkowice.


Marta Łysek, Piotr Oskwarek, Iza Kuśnierek
Photo: Jesus Huerta

Traduzione: Nunzio Fumo


Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo