26/07 - 31/07/2016

Notizie

Indietro

"Cari giovani, non siate ‘pensionati’. Cercate una vita piena!”

2016-07-28 / Rzym

Cari amici, vi chiedo: volete per la vostra vita la ‘vertigine’ alienante o volete sentire la forza che vi faccia sentire vivi e pieni?” è la domanda che Papa Francesco rivolge alle centinaia di migliaia di giovai accorsi per ascoltare le sue parole alla cerimonia di accoglienza nel parco Blonia di Cracovia.

Una domanda che mette davanti ad un bivio. Scegliere cosa fare della propria vita. Lasciarsi andare convinti che la vita non abbia senso, “correndo dietro a venditori di false illusioni” o vivere per qualcuno “che è vivo e che si chiama Gesù Cristo?”

“Mi addolora – ha confidato Francesco – incontrare giovani che sembrano ‘pensionati’ prima del tempo. Mi preoccupa vedere giovani che hanno ‘gettato la spugna’ prima di iniziare la partita. Che si sono ‘arresi’ senza aver cominciato a giocare”. Negli anni vissuti da Vescovo, ricorda Francesco, “ho imparato una cosa: non c’è niente di più bello che contemplare i desideri, l’impegno, la passione e l’energia con cui tanti giovani vivono la vita”

Da qui una seconda domanda “Le cose si possono cambiare?” ha chiesto provocatoriamente il Papa ai ragazzi. “SI!” hanno sonoramente risposto all’unisono. “Ve lo chiedo di nuovo – ha continuato Francesco – le cose si possono cambiare?” ricevendo la medesima risposta in un boato assordante.

“E’ un dono del cielo – ha detto convinto il Papa – poter vedere molti di voi che, con i vostri interrogativi, cercate di fare in modo che le cose siano diverse. E’ bello, e mi conforta il cuore, vedervi così esuberanti”.
“È Gesù Colui che ci ha convocati a questa trentunesima Giornata Mondiale della Gioventù” ha precisato Francesco dando la risposta al quesito iniziale, perché “quando Gesù tocca il cuore di un giovane, di una giovane, questi sono capaci di azioni veramente grandiose”. È il tema della Misericordia tanto caro al Papa: “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati sono coloro che sanno perdonare, che sanno avere un cuore compassionevole, che sanno dare il meglio di sé agli altri”.

Noi, ha detto Francesco “vogliamo affermare che la vita è piena quando la si vive a partire dalla misericordia, che questa è la parte migliore, e che mai ci sarà tolta”.

Daniele Sebastianelli
Photo Jesus Huerta

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo